Cos'è la tiroide

disegno 1

La tiroide è una ghiandola piccola, dalla forma di una farfalla, che misura sei centimetri di altezza e sei di larghezza.

Il peso complessivo della ghiandola varia in funzione della dieta, dell’età e del peso corporeo, ma negli adulti oscilla tra i 10 e i 20 grammi.

La tiroide si trova nella regione anteriore del collo sotto l’osso ioide, nel tratto compreso fra la quinta vertebra cervicale e la prima dorsale. (disegno 1)

Come funziona la tiroide

tiroide-2

Produce ormoni, in particolare la tiroxina o tetraiodotironina detta comunemente T4 e la triiodotironina detta T3. La T4 e la T3 nella forma libera sono gli ormoni attivi nell’organismo.

Un ormone prodotto nel cervello (in particolare nell’ipofisi) detto ormone tireotropo o TSH stimola la funzione tiroidea. (disegno 2)

La concentrazione del TSH e degli ormoni tiroidei, in condizioni di adeguata concentrazione di iodio nell’ambiente e di buona funzionalità della ghiandola, sono il risultato di un fine equilibrio.

disegno 3

Lo iodio è il costituente principale degli ormoni tiroidei.

La carenza di iodio provoca alterazione di forma e volume (gozzo e/o noduli), ma anche alterazione di funzione. (disegno 3)

A cosa servono gli ormoni

disegno 4

Gli ormoni tiroidei svolgono un'azione  importantissima sin dalla vita intrauterina; guidano lo sviluppo del sistema nervoso centrale e scheletrico.

Gli ormoni aumentano il consumo di ossigeno, e la produzione di calore, stimolano il metabolismo degli zuccheri, proteine e grassi. Regolano le principali funzioni dell’organismo: cuore, intestino, cervello, muscoli, ossa, cute ed annessi, apparato riproduttore, etc. (disegno 4)

Le malattie della tiroide sono molto diffuse.
In alcuni casi, meno frequentemente, si evidenziano in forma eclatante, acuta:

  • Ipertiroidismo (perdita repentina del peso corporeo, tachicardia, palpitazioni, sudorazione profusa, insonnia, ansia, nervosismo etc)
  • Noduli tiroidei a rapida crescita (neoplasia)
  • Grave dolore del collo con evidenza di linfonodi nella parte laterale del collo

in altri casi, più frequentemente, si evidenziano in forma subdola, strisciante, “subclinica”:

  • Ipotiroidismo (sensazione di freddo, depressione, sonnolenza diurna, difficoltà di concentrazione, aumento di peso, stipsi, cute secca e ruvida, gonfiore del viso e delle mani, voce rauca, capelli secchi e fragili perdita di memoria)
  • Tiroidite
  • Nodulo tiroideo
  • Neoplasia

Il quadro clinico non è quasi mai specifico ed unico, piuttosto la malattia può avere più fasi con variazione della sintomatologia (ipertirodismo/ipotiroidismo, ipotiroidismo/eutiroidismo, ipotirodismo subclinico/ipotiroidismo grave). Le malattie nodulari in molti casi non sono caratterizzate da sintomatologia specifica per cui è importante la prevenzione per la diagnosi precoce.